Pace, aiuto e solidarietà: anche il non profit è brand

Qualche tempo fa, un commento ad un nostro post diceva che “Non tutti i brand sono cattivi, ci sono anche i cattivissimi”.

 Ci chiediamo: come si può affermare che Emergency sia un brand cattivo (o “cattivissimo”)?
Parliamo di Emergency perché è il caso più conosciuto, forse il più importante nel panorama italiano, ma potremmo citare anche Croce Rossa, Medici senza frontiere e altre organizzazioni analoghe.

Non si parla di marca soltanto nel caso di prodotti o aziende. Se ne parla per un servizio, per un territorio, per un’organizzazione, anche non-profit.
Emergency è un brand a tutti gli effetti.

 Incrociamo per strada un ragazzo con una t-shirt con una grande “E” rossa cerchiata, cosa pensiamo? Sicuramente all’organizzazione di Gino Strada e con questa anche a tutti i valori di cui si fa portatrice. Se volessimo sintetizzare il pensiero del ragazzo incontrato sarebbe: “io sono contro la guerra e voglio aiutare le vittime innocenti dei conflitti”

Ecco che già il solo logo rosso ha riassunto i valori di quest’associazione e ce li ha immediatamente richiamati alla mente.

Emergency lavora affinché questi valori siano conosciuti e condivisi da tutti: cerca di trasmettere emozioni, creare relazioni con coloro che sosterranno materialmente la sua causa umanitaria.

Per questo motivo fare branding (o marketing se si vuole ampliare la visione) non è un’ “azione cattiva”: anche i principi più nobili hanno bisogno di essere sostenuti.

11 Responses to “Pace, aiuto e solidarietà: anche il non profit è brand”


  1. 1 Giacomo 3 luglio, 2008 alle 12:14 am

    lo faro’ presente al mio vicino di casa, un certo GINO.

    Giacomo

  2. 2 Makemarketing 3 luglio, 2008 alle 11:18 am

    Molte volte si dice che le azioni di marketing o di Branding prescindono da individui che fanno parte dell’organizzazione. Ma non credete che, soprattutto alla luce delle vicende di guerra degli ultimi anni, lo stesso brand “EMERGENCY” sia accostato più al suo fondatore, Gino Strada, che al prodotto benefico dell’associazione?

  3. 3 ChillingWarming 5 luglio, 2008 alle 1:29 am

    Ok col sostenere i principi più nobili, ma non mi paragonate il marketing e il branding commerciale con quello delle no-profit per favore!

    Sono assolutamente d’accordo che sarebbe stupido per le no-profit non inserirsi nei meccanismi che ormai regolano il sistema economico e mediatico ad esso connesso. Sarebbe stupido perchè significherebbe fare una passeggiata al cimitero e lì restare. Le no-profit hanno bisogno di farsi conoscere per raccogliere fondi e trovare sempre più persone che diffondano la loro “causa”. Per questo fanno branding.
    Alla base hanno tutt’altri valori di una nike, coca cola etc.

    Il branding e il marketing POSSONO, in rari casi, essere azioni “non cattive”.

  4. 4 Giovanna 7 luglio, 2008 alle 1:25 pm

    Dunque qui c’è da capire bene che vuol dire ‘cattivi’ di primo acchitto il brand di emergency potrebbe essere considerato cattivo, vediamo perchè: sicuramente la grande e il cerchio sono caratterizzanti, c’è da dire che la e formata da tre rettangoli o barre rosse sono decisamente squadrate e non hanno niente a che fare con forme dolci. costituiscono una forma dura e il cerchio rosso è come gli errori che ci vengono segnati a scuola o quando noi cerchiamo la risposta giusta in qualche test. Il rosso è il colore sia del sangue che delle emozioni passionali, rabbia, ira , amore. Brand cattivo? io lo definirei diretto aggressivo attraente e esplicativo se la parola cattivo è per definire tutto questo allora ci potrebbe quasi stare!!!
    AHHAH io qundo vedo sto logo penso a tutto quello che hai detto della associazione tranne che a Gino Strada

  5. 5 welovebranding 7 luglio, 2008 alle 7:03 pm

    @Giacomo ma allora hai vicini famosi!

    @Makemarketing sicuramente la figura di Gino Strada è diventata un segno di riconoscimento forte. D’altra parte se diciamo Apple, non ti viene in mente anche un certo Steve Jobs?

    @ChillingWarming Noi crediamo che branding e marketing di per sé non possano essere definiti buoni o cattivi: sono semplicemente strategie. Forse i giudizi negativi riguardano l’azienda che le utilizza e i suoi comportamenti.

    @Giovanna Il “cattivo” che vedi scritto è riferito ad un commento al post sul brand Nike (https://welovebranding.wordpress.com/2008/06/10/perche-nike-non-e-un-accento-su-una-scatola-di-scarpe/) e il nostro post su Emergency voleva essere una risposta a quel commento. Grazie per la tua analisi del logo!

  6. 6 Fabio 8 luglio, 2008 alle 5:19 pm

    “Per questo motivo fare branding (o marketing se si vuole ampliare la visione) non è un’ “azione cattiva”: anche i principi più nobili hanno bisogno di essere sostenuti.”

    Sottoscrivo in pieno! Tar l’altro, ho proprio citato Emergency come esempio a cui guardare in un post sul non profit branding (http://blog.vita.it/nonprofitduepuntozero/2008/07/05/comunicare-con-efficacia-limportanza-del-brand/)🙂
    Fabio

  7. 7 simone 10 luglio, 2008 alle 12:50 pm

    Sono completamente d’ accordo..esiste (ed é diffusa) una visione distorta del marketing, una percezione negativa, che lo equipara a una sorta di manipolazione.
    In realtà si tratta dell’ esatto opposto…il marketing agisce sulla relazione tra due soggetti, valorizzandola, riempiendola di significati, simboli, valori.
    Poi naturalmente ci sono le eccezioni ma il cosidetto “terzo settore”, come sempre di più definiscono il no-profit, può trovare nel marketing ma più in generale nella comunicazione un alleato importante.
    Un saluto!

  8. 8 eve-online hack 7 giugno, 2013 alle 10:41 pm

    Yes! Finally someone writes about buy isk online.

  9. 9 twitter password 27 giugno, 2013 alle 8:05 pm

    Since the admin of this web page is working, no hesitation very soon it
    will be renowned, due to its quality contents.

  10. 10 Adult Friend Finder 30 giugno, 2013 alle 5:12 pm

    Our great community at http://www.mysexycam.us . Hookup with gorgeous young ladies
    who live in your local area. Meet very attractive young girls who want sex and casual dating.

    All types of nationalities of females available. Call’s best 100% FREE online dating site. Meet loads of available single women! Find a girlfriend or lover, or just have fun flirting online. Our community is full of hot girls and men waiting to hear from you!
    Stop paying for online dating sites now. Create your own personal profile with photos, video and audio. Talk with other members in online chat or privately via instant messenger.


  1. 1 Il colore dell’emergenza Trackback su 10 luglio, 2008 alle 12:46 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




branding steps

luglio: 2008
L M M G V S D
« Giu   Ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Categorie


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: